Un tour per l’Italia

‘Il primo articolo del mio primo blog sui viaggi’ sembra una sfida, quasi come quella che io e una mia cara amica abbiamo deciso di intraprendere all’inizio di quest’anno, scegliendo e poi prenotando un viaggio itinerante per il ‘Bel paese’. L’idea di aprire un blog credo sia arrivata dopo, durante il viaggio stesso, che mi ha fatto appassionare, sognare e innamorare di posti che già avevo visitato e di altri a me sconosciuti. Non so esattamente come sia nata l’idea, e nemmeno la mia amica se lo ricorda, siamo solo consapevoli del momento in cui, davanti ad un computer, abbiamo cominciato a destreggiarci tra mille mete, mille siti e mille ostelli.

Procedendo per gradi, la nostra idea, che poi abbiamo messo in atto, era di viaggiare per una ventina di giorni e avere come meta finale il Salento, dove saremmo poi state ospitate da un’altra nostra amica. Abbiamo molto riflettuto sulla scelta delle mete, e siamo giunte a questa conclusione:

Per leggere i post dedicati ad ogni meta, cliccare sul nome della città! 🙂

  • Bologna, città non troppo lontana da me, forse due ore di treno da Milano, però entrambe non l’avevamo mai vista e, soprattutto, siamo state affascinate dall’idea di libertà e divertimento che essa suscita;
  • Firenze, culla dell’arte rinascimentale e patria della Fiorentina (che ovviamente abbiamo poi mangiato!);
  • Roma, attratte dal clima che regala la città e dalla storia che impregna ogni suo angolo;
  • Napoli, che a dir la verità inizialmente, non curanti di ciò che effettivamente offre la città, abbiamo aggiunto al tour solo perché entrambe non l’avevamo mai vista, una volta là abbiamo visitato anche Pompei e Sorrento;
  • Salento, che fa innamorare ogni persona che lo visita, sia per l’incantevole paesaggio che per l’ospitalità delle persone che lo vivono.viaggio.PNG

Scelte le mete, abbiamo poi prenotato tutti i biglietti: non è stato possibile usare il pass One Country Interrail perché esso è utilizzabile solo nei paesi che non sono la propria patria, così ci siamo armate di pazienza e abbiamo comprato sul sito di Trenitalia le singole tratte, fatta eccezione per quella da Napoli a Maglie, dove abbiamo utilizzato un pullman della compagnia Marino, forse un po’ più lento rispetto ad un treno, ma comunque comodo e soprattutto puntuale. Un consiglio che mi sento di darvi è quello di prenotare almeno un mese e mezzo prima i biglietti, se avete intenzione di fare un viaggio del genere o se volete semplicemente risparmiare; inoltre, ci sono giornate in cui vi è lo sconto 2×1 con la carta Freccia, quindi risulta comodo iscriversi e avere questa tessera, che è gratuita e in circa un mese arriva per posta a casa.

Per quanto riguarda gli ostelli, ci siamo affidate al sito Hostelworld, che personalmente trovo molto chiaro e sicuro: esso mostra in modo intuitivo le recensioni di chi ha in precedenza soggiornato nell’ostello, la posizione geografica e i diversi prezzi delle struttura. E’ necessario versare una quota iniziale (che di solito varia a seconda di quella che poi sarà la spesa finale per il soggiorno) e aggiungendo 2 euro vi è una sorta di assicurazione, nel caso si voglia cancellare la prenotazione essa garantisce un rimborso totale della quota già versata.

Questi erano i dettagli in generale sull’organizzazione del tour, per le singole tappe, a breve usciranno degli articoli a parte 🙂

 

 

IMG_20170629_113759.jpg

Io e la mia amica Laura (detta Lalla) alla stazione di Milano Centrale, pronte per prendere il primo treno (per Bologna).

 

7 Risposte a “Un tour per l’Italia”

  1. Bell’articolo attendo con ansia la tua prossima pubblicazione

    1. Grazie mille, arriverà presto!

  2. È una bella esperienza da fare e ti invidio molto. Un giorno vorrò farla anch’io, chissà ti contatterò e ci troveremo in un paese dell’Italia.
    Complimenti e aspetto le foto delle città 😍😍

    1. Grazie davvero! Certo, i prossimi post sono pieni di foto! Un bacionee

  3. Bel articolo facile, leggero e intuitivo, spero nei prossimi articoli! E di vedere tante belle foto.. soprattutto quelle di Firenze!

    1. Grazie!! Certo, ci saranno sicuramente!

    2. Grazie! Super certo!!

Lascia un commento