Orlèans, la città di Giovanna D’Arco

La penultima tappa dell’interrail è stata Orlèans, scelta principalmente per rivedere una mia cara amica che dieci anni fa si è trasferita qui. È molto facile da raggiungere questa città poiché si trova solo ad un’ora di treno intercity da Parigi.

Ho soggiornato due giorni presso Sejours et Affareis, a metà tra un hotel ed un residence, comodo dal punto di vista pratico perché in ogni stanza vi é una piccola cucina con frigorifero e fornelli, molto pulito ma purtroppo non in posizione centrale, quindi un po’ lontano dalla stazione (circa 15/20 minuti a piedi).

Orlèans è una città piuttosto grande, pulita (tranne sulle rive della Loira), ben servita dal punto di vista dei mezzi pubblici, e piena di negozi e cioccolaterie (dove é d’obbligo entrare, ovviamente). Per quanto riguarda i ristoranti é veramente carente, vi sono tutti i fast foods esistenti al mondo, mille posti etnici ma nulla tipico del posto.

Le attrazioni principali sono: Place de Martroi, Cathédrale Ste-Croix, Maison Jeanne D’Arc, il Museo Storico e Archeologico e il Museo delle Belle Arti.

Place de Martroi

IMG_20170905_100501.jpg

IMG_20170905_100504

E’ la piazza più importante della città, dove vi è la statua di Giovanna D’Arco e la giostra che fa divertire grandi e piccini. E’ ubicata nel cuore della città, dove da una parte vi è Rue de la République, la via dei negozi che si trova appena fuori dalla stazione, e dall’altra la Loira e il suo lungofiume, dove la prima sera ho fatto un pic nic fantastico.

Cathédrale Ste-Croix

IMG_20170905_103336IMG_20170905_103905IMG_20170905_105027

Una delle cattedrali più belle della Francia, dalle dimensioni imponenti. Le vetrate, le decorazioni più belle della chiesa, raffigurano Giovanna D’Arco.
Ha una bella piazzetta dove poi vi è anche l’Hotel de Ville, un edificio particolarmente bello e ben tenuto che il comune mette a disposizione per i matrimoni. Nel retro dell’hotel vi è un giardinetto, con al centro un monumento commemorativo.

Maison Jeanne D’Arc

IMG_20170905_110110.jpg

In realtà non è la vera casa di Giovanna D’Arco, ma un palazzo dove ha brevemente vissuto (circa 7 mese) mentre l’eroina lottava per liberare la città; in seguito è stata sede dei soggiorni di diversi personaggi famosi, tra cui Carlo VII. Durante la Seconda Guerra Mondiale l’edificio venne distrutto in seguito ad un incendio, infatti quello visitabile oggi è una ricostruzione degli anni ’60. Oggi è possibile visitare solo il piano terra, dove è allestito un piccolo museo con annesso video di spiegazione, dove si raccontano la biografia e le gesta di Giovanna D’Arco. Purtroppo il video è solo in francese, quindi se non sapete la lingua non so quanto vi convenga visitare questo posto.

Musée Historique et Archéologique

IMG_20170905_113420IMG_20170905_113749

Questo museo è disposto su due piani, e ha al suo interno diverse cose interessanti. Al primo piano vi sono tre sale, una ospita una mostra di ceramiche, un’altra è dedicata all’esposizione di armi, sculture e piatti di metallo, mentre nella terza è possibile trovare delle sculture e dei frammenti di tombe e della Basilica di Saint-Benoit-sur-Loire, una cittadina non lontana da Orléans. Al secondo piano vi è una sala dedicata al popolo dei Carnuti, una popolazione che ha abitato nella Gallia Celtica, che aveva come principali città Autricum (Chartres) e Cenabum (Orléans); l’altra sala è invece dedicata al porto e alle industrie della città, quindi vi sono alcune monete provenienti da tutta la Francia, dei modellini di barche e diversi prodotti industriali.

Musée des Beaux Arts

IMG_20170905_130559.jpg

Una fantastica pinacoteca che custodisce opere di diverse epoche, da quella antica ai quadri contemporanei. Penso che sia una delle attrazioni più belle della città, anche se, come ho potuto notare, non è molto frequentata. Nel piano -1 vi è, oltre alla collezione contemporanea, uno spazio dedicato a mostre temporanee.
Per quanto riguarda l’entrata ai musei, è in vendita un biglietto unico per visitarli tutti, per gli studenti è veramente poco costoso (solo 3 euro), altrimenti rimane comunque un prezzo abbordabile (6 o 8 euro, non ricordo perfettamente).
Consiglio di visitare questa città per un weekend; restarci per dei periodi più lunghi forse risulterebbe noioso se non si ha la possibilità di spostarsi.

IMG_20170905_151406.jpgLa Loira.

IMG_20170905_150421.jpgUno scorcio della città.

 

9 commenti su “Orlèans, la città di Giovanna D’Arco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *