Menton, la perla della Francia

Ogni anno, durante la vacanza a Sanremo, dedico almeno una giornata a Menton, la prima cittadina francese dopo il confine. E’ una città deliziosa, piena di negozietti particolari e pasticcerie piene di dolci.

DSC03974 DSC03979DSC04020DSC04022DSC04025

Le piccole boutique, colorate e profumate, vendono prodotti tipici, profumi di Grasse, sapone di Marsiglia… E Menton stessa è famosa per la sua coltivazione di limoni, dovuta al clima mediterraneo mite. E’ tradizione, dal 1933, festeggiare la Festa dei Limoni, gli ultimi tre weekend di Febbraio, ed essa è presa di mira da moltissimi turisti che arrivano da tutta Europa. Ogni anno vi è un tema differente e, seguendo esso, si creano carri (come quelli del nostro Carnevale) tutti ornati da limoni ed arance. Io ho assistito all’evento lo scorso anno (nel 2016), quando il tema era Cinecittà: carino, assolutamente, è un evento che merita di esser visto almeno una volta nella vita.

Alcune immagini che ho scattato lo scorso anno e le ultime due locandine che ho trovate appese in una pasticceria dove ho fatto merenda:_20170828_225619_20170828_225523DSC04013

La città sente molto l’influenza italiana, pertanto è popolata da turisti italiani, ci sono moltissime pizzerie, una buona parte dei negozi hanno proprietari e commessi che parlano italiano o sono italiani; ciò può essere un vantaggio sul livello pratico ma forse impoverisce un po’ ciò che è il vero clima della città (che resta comunque un problema che sorge in molte città turistiche).

Se adorate il mare, vi innamorerete delle chilometriche spiagge e se siete lettori incalliti, vi farà piacere sapere che durante il periodo estivo viene allestita una biblioteca vicino alla spiaggia.

DSC04045.JPG

biblio.JPGLa biblioteca sulla spiaggia.

In corrispondenza delle prime spiagge, venendo dall’Italia, vi è anche un piccolo porto.

DSC04107.JPG

Vi consiglio vivamente di visitare la città, e se capitate in zona per più di una giornata, potete visitare anche Nizza, Montecarlo, Cannes, Grasse e Saint-Tropez. Armatevi di pazienza se vi recate in macchina poiché non è proprio semplice trovare parcheggio.

Di seguito vi lascio alcuni scatti della cittadina:
DSC03966DSC03971DSC03981DSC04052DSC04053DSC04078DSC04101DSC04118

 

 

51 commenti su “Menton, la perla della Francia

  1. Grazie di essere passato da me dandomi l’opportunità di venire a trovarti e leggere in modo impeccabile la cronaca illustrata di Menton nella confinante Francia descrivendone le sue bellezze e tutto ciò che ne rende interessante una gita mordi e fuggi. Non amo molto la vacanza al mare, preferisco l’alta montagna, soprattutto la stupenda Alta Val Venosta in provincia di Bolzano dove mi reco annualmente da 27 anni.
    Un saluto di benvenuto tra gli amici del mio blog. ciao Osv.

  2. Hai scritto bene e hai fatto delle belle fotografie.
    Dici che Mentone sente molto l’influenza dell’Italia, sicuramente perché l’Italia è a due passi, ma anche perché fino al 1860 faceva parte del Regno dei Savoia poi diventati re d’Italia. Fino a Nizza, si respira un po’ di aria ligure. A Monaco si parla francese, ma la lingua dei monegaschi dovrebbe essere una specie di genovese.
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

      1. Ho dimenticato ancora un particolare molto importante di Mentone.
        Durante l’ultima Guerra l’Italia fece una piccola invasione militare nella vicina Francia e, Mentone, tra il 1940 e il 1943 fu, a tutti gli effetti, parte integrante del Regno d’Italia.
        Buon Pomeriggio.
        Quarc

  3. Hai ragione è una cittadina che vale la visita. Ci sono arrivato in bici dalla Costa Azzurra e l’ho trovata più simpatica di altri luoghi costieri più (troppo) blasonati, tipo Cannes e Montecarlo. Il suo porto vecchio che sembra entrare in città è affascinante.
    ml

  4. Pensa son quasi trent’anni che vado in Provenza , Cannes è la mia seconda città dopo quella in cui vivo ma non mi è mai capitato di andare a Mentone. Quest’estate ci è andato mio figlio riportando anche lui bellissime foto. Le tue sono colorate e molto belle. Complimenti. Un caro saluto. Isabella

  5. hai dipinto la Mentone da vetrina, se scavi un pochino più a fondo scopri gli aspetti poco eclatanti che non sono pochi, ha comunque una particolarità più unica che rara, credo sia una delle pochissime cittadine con il “budello” perpendicolare al mare

    ps: bello il logo storico del caffè Costadoro, orgoglio Torinese

    1. Ahhahahah in realtà quel logo del caffè c’è perché i proprietari della pasticceria/panetteria antecedenti a quelli attuali erano italiani, e penso provenissero dal Piemonte. Cercherò di visitare i posti meno ‘battuti’ la prossima volta, così potrò scoprire questi aspetti un po’ meno eclatanti!

  6. Ma sai che io non l’ho mai considerata? Credo perché, data la sua vicinanza con l’Italia, l’ho sempre ritenuta poco “francese” rispetto alle altre località della Costa Azzurra. Il tuo post però mi ha fatto pensare che probabilmente sbagliavo.

  7. Mio cugino abita a Marsiglia Dunque conosco bene quel lato di Costa che precede ed hai ragione Mentone è davvero una graziosissima cittadina come dimostrano le tue foto molto belle.
    Sherabientot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *