Una giornata a Mantova

Mantova è una di quelle città per le quali ho sempre detto “Si, bella ci devo andare”, ma alla fine mi sono ridotta a visitarla a 21 anni, durante il ponte del Primo Maggio.

L’ho raggiunta in macchina ed è stato molto comodo, perché il centro è ricco di parcheggi sotterranei (a pagamento); per chi invece preferisce il treno, la stazione dista al massimo una ventina di minuti dal centro, e Mantova è circa ad un’ora e mezza da Milano con il regionale veloce.

L’itinerario che troverete in questo post è adatto a tutti, forse un po’ meno ricco rispetto agli altri che trovate sul mio blog, perché in questa gita sono venuti anche i miei nonni (che ovviamente non hanno i ritmi di una ventenne). Quindi, se volete portare i vostri nonni a fare una gita fuori porta, questo articolo vi offre un bel giro al quale ispirarvi e la prova del fatto che Mantova sia adatta a tutte le età!

La città è molto bella, ed è soprattutto ricca di storia. Nel cuore della città si trova il Palazzo Ducale, che è stata residenza dei Bonacolsi e dei Gonzaga.

In una vietta semi nascosta ho trovato una chiesa veramente carina, dove era allestita una mostra di statue molto particolari (ho scoperto poi che è la Basilica palatina di Santa Barbara).

Il Campanile della Basilica di Santa Barbara.

L’esterno della Basilica.

Uno scorcio dall’esterno della Basilica.

Una statua in mostra.

Il coro della Basilica.

Dopo aver ammirato la zona, ho trovato i Giardini di Piazza Lega Lombarda, una vera oasi se volete fermarvi alle panchine per godere di un po’ di frescura.

I Giardini di Piazza Lega Lombarda.

Pazzesca è poi stata Piazza Sordello, dove si respirava aria di festa perché nel pomeriggio avrebbero poi allestito la torta tipica lunga 100 metri. Ebbene si, parlo della sbrisolona, un dolce povero che si poteva trovare nelle abitazioni dei contadini mantovani, all’epoca fatta con strutto, farina di mais e nocciole. Nel tempo si è un po’ imborghesita con ingredienti più “da ricchi”, infatti ora è possibile acquistarla ovunque nella città (dal ristorante alla gelateria, a prezzi veramente stracciati, tipo due torte per 5 euro, e la qualità è ottima, ovviamente l’ho mangiata eheheheh) preparata con burro e mandorle.

Il Duomo di San Pietro che si trova in Piazza Sordello.

Nel primo pomeriggio, dopo averla prenotata alla mattina , io e la mia famiglia abbiamo fatto la crociera sui tre laghi, che sono il Lago Superiore, il Lago di Mezzo e il Lago Inferiore. Prima del giro abbiamo fatto due passi sulle rive, ricche di pescatori. Il costo della crociera varia a seconda di quale compagnia scegliete: il biglietto si può acquistare nella agenzie presenti nel centro della città oppure appena prima dell’imbarco, e a grandi linee vi costerà una decina di euro a persona. E’ un’esperienza che vi consiglio, specie se capitate nella città alla fine di Maggio dove troverete le ninfee sbocciate e vi sembrerà di essere in paradiso. Ovviamente io ho visitato la città in Aprile, quindi niente ninfee. Il giro per i laghi dura circa un’ora e mezza e il capitano nella tratta racconta diversi aneddoti circa il luogo.

Alcuni scatti dalla crociera:

Dopo la crociera siamo tornati in centro e abbiamo fatto un giro per Via Broletto e Corso Umberto I, che è poi terminato con un bel gelato!

Se volete arricchire l’itinerario, potete aggiungere la visita a Palazzo Te, che è l’emblema del periodo d’oro della famiglia Gonzaga, costruito sotto il volere di Federico II Gonzaga, al Palazzo D’Arco, e al Museo Tazio Nuvolari.

E voi, siete mai stati a Mantova?

10 Risposte a “Una giornata a Mantova”

  1. Ci sono stata in camper qualche anno fa e ci è piaciuta molto

    1. Che bello! Quanto vorrei anche io un camper😍😍😍

  2. …e del pranzo non ci hai detto nulla!

    1. È stato solo un panino al volo perché eravamo tirati coi tempi (avevamo già prenotato la crociera nel primo pomeriggio)

      1. Se ci ritorni, ricordati che le trattorie mantovane sono tra le attrazioni turistiche, per i molti piatti tipici.

        1. Assolutamente! Grazie per il consiglio!!! ☺️☺️

  3. Mai,prima o poi ci vado anche io!

    1. Poi fammi sapere se ti è piaciuta!!

Lascia un commento